LA SIGNORA DELLA MODA

Un anno fa veniva a mancare Franca Sozzani e vorrei ricordarla raccontando il mio primo incontro con lei, quasi 10 anni fa.

TUUM era poco più di un’intuizione e vivevamo ancora con l’assoluta inconsapevolezza di quello che sarebbe successo. Per una serie di circostanze ebbi l’onore ed il piacere di partecipare all’inaugurazione dello show room dedicato a Convivio – la storica Mostra Mercato di beneficienza – presso il Fidenza Village, e lì, senza nemmeno rendermene conto, mi trovai a parlare proprio con lei, Franca Sozzani, la Signora della Moda.

Ricordo una lunga conversazione, molto cordiale e piacevole: parlammo di arte, cultura e di valori. Le raccontai di TUUM, di quello che volevamo che diventasse, e lei si dimostrò molto interessata: mi incoraggiò e spese parole bellissime per il nostro progetto. Una chiacchierata che è stata illuminante! Porto sempre con me le sue considerazioni, i suoi suggerimenti, le sue lungimiranti osservazioni, che hanno contribuito ad indicarci la strada da seguire.

Mi reputo una persona fortunata per averla conosciuta, e per aver avuto la possibilità, anche dopo quel primo incontro, di confrontarmi più volte con lei.

Vorrei concludere con una frase che mi disse, e che per me racchiude il senso di quello che facciamo ogni giorno in TUUM: “Creare qualcosa di bello è possibile, ma creare qualcosa che rimanga bello sempre è la realizzazione di un sogno.”

Michele Alberti
Michele Alberti e Franca Sozzani

 

 

Lascia un commento