DALL’ICONICO ANELLO AL BRACCIALE IN ARGENTO

Una conferma del successo del design del brand

La parola ORIGINE è molto evocativa, soprattutto se collegata ad una creazione unica di design come un gioiello. Se si cerca sulla Treccani il significato della parola ORIGINE, ci si renderà conto che una parola, a prima vista molto semplice, può avere invece tantissimi significati. Fra tutti quelli che abbiamo trovato quello che ci ha maggiormente colpito è ripreso dall’enciclopedia Dantesca:

“Ricorre in quattro passi del Convivio, sempre per indicare il costruirsi iniziale di un fatto o di un fenomeno suscettibile di continuazione o di sviluppo nel tempo…”

Questa definizione racchiude in sé il significato profondo che abbiamo voluto dare al primo gioiello firmato TUUM: perché dall’anello ORIGINE è nato tutto, ma un tutto in continuo divenire, in evoluzione. Infatti da lui è poi nato il bracciale uomo argento ORIGINE, ma non solo. L’anello ORIGINE è stato di ispirazione per innumerevoli altre collezioni è su di lui che tutt’oggi ci basiamo in ogni nuovo progetto: ORIGINE è il solido pilastro su cui poggia l’intero progetto TUUM.

Il bracciale in argento ORIGINE, ma anche TUAM e ANGELO, come detto prendono ispirazione dell’iconico anello. Qui però si trova già una grande novità: infatti mentre nell’anello a fascia non è prevista la variante ANGELO, ma solo Patere Mater, per la prima volta, proprio nel bracciale in argento rigido compare ANGELO, dove il testo impresso a rilievo è dedicato proprio all’Angelo di Dio.

Al di là del messaggio stesso, che quindi cambia nelle 3 varianti – ORIGINE con il capolettera P di Pater per il Pater Noster, TUAM con il capolettera M di Mater per l’Ave Maria ed infine ANGELO con il capolettera A di Angelo per l’Angele Dei – anche la grandezza dei 3 modelli di bracciali in argento varia. Infatti in base alla lunghezza del testo abbiamo: ORIGINE che con le sue 49 parole è alto tre righe di testo, TUAM con 30 parole, occupa due righe ed infine ANGELO che con le sue 16 parole necessita di una sola riga. Questo dà anche la possibilità di scegliere, al di là del significato di ognuno, anche in base alla dimensione che si preferisce: infatti tra i tre modelli c’è una bella differenza in tal senso. Tolta questa considerazione, c’è chi ama indossarli anche tutti e tre insieme, ma questo è un puro fattore personale.

I bracciali in argento bangle di TUUM hanno un comfort eccezionale: accompagnano bene il polso di chi li indossa e sono disponibili nelle misure S, M e L.

Nonostante questo l’argento di cui sono fatti è molto morbido, dando così la possibilità di un ulteriore sistemazione personale del bracciale in argento al polso, in modo da rendere la vestibilità un punto di forza. Tutte e 3 le varianti di bracciali bangle TUUM sono disponibili a scelta tra argento bronzato, brunito e rodiato, quest’ultimo, nella versione ORIGINE ha anche una variante molto bella e luminosa con topazi diversamente colorati, dove le varie pietre sono insolitamente incastonate all’interno delle O del testo del Pater Noster.

Se ci si innamora di quest’ultima versione, più glamour e sbarazzina grazie ai topazi colorati, e si preferisce comunque un bracciale in argento rigido, si può prendere in considerazione anche il bracciale DECEM che, a differenza dei modelli appena visti è ispirato al Rosarium.

Qui le parole lasciano spazio al capolettera, nonché marchio M di Mater distintivo del brand, un simbolo inconfondibile: 10 capolettera M decorano tutto il bracciale DECEM e, alla base, una textureunica fatta di piccolissimi FLORE, il fiore di TUUM. Infatti nel bracciale DECEM le 10 M possono essere incastonate con 10 pietre di colore diverso. I bracciali DECEM sono disponibili in argento brunito o bronzato, liscio o con spinelli neri o topazi colorati.

Ormai più di 10 anni fa ORIGINE ha posto salde basi ad un progetto inedito: infatti prendendo in prestito le parole del libro più letto al mondo – la Bibbia – TUUM ha introdotto una tipologia di monile che è andata al di là del mero oggetto, dando vita ad un gioiello che entra in sintonia con chi lo indossa, tanto da diventare una parte importante del proprio essere.